Gravemente malato, un giorno in polizia

Giuseppe, un 35enne affetto da una grave malattia, da qualche tempo aveva confidato ad un suo amico agente, che considera il "suo angelo custode", il sogno di diventare poliziotto. Così, i colleghi del Reparto Mobile della Questura di Taranto, appena le sue condizioni fisiche lo hanno permesso, hanno organizzato per Giuseppe un giornata in caserma per far sì che il suo sogno si avverasse. L'uomo è arrivato nella sede della Questura e, dopo un brevissimo briefing operativo, ha seguito i suoi 'colleghi poliziotti' in una vera e propria esercitazione con una unità operativa del Reparto Mobile. La giornata si è conclusa incontrando l'artificiere ed il robot antisabotaggio Willy e con una visita al poligono di tiro dove indossando cuffie e occhiali di protezione è stata simulata un'esercitazione di tiro. Prima dei saluti, il Dirigente del Reparto Mobile ha consegnato al 'nuovo collega poliziotto' un berretto ed una spilla che orgogliosamente Giuseppe ha fissato sul suo giubbotto.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Tarantini Time
  2. PugliaLive
  3. Tarantini Time
  4. La gazzetta del mezzogiorno
  5. Lo Strillone News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Lizzano

FARMACIE DI TURNO