Festival Barocco nel porto di Brindisi

Lo specchio d'acqua del porto interno di Brindisi sarà lo scenario di due celebri capolavori di Händel: la «Musica sull'acqua» e la «Musica per i reali fuochi d'artificio» eseguiti dall''Ancien brass ensemble', in programma il 29 agosto alle 21 in zona Sciabiche. È il quarto appuntamento del «Barocco Festival Leonardo Leo», giunto quest'anno alla sua XXI edizione per continuare a esplorare l'orizzonte musicale della Scuola Napoletana del Settecento. Condurrà la serata il giornalista Antonio Celeste. La musica di Händel è legata soprattutto ad alcuni eventi della vita di corte dei sovrani inglesi del tempo, Giorgio I e suo figlio Giorgio II. La composizione di «Musica sull'acqua» si fa risalire al 1717 poiché nel luglio di quell'anno, durante una festa notturna, il re si recò a Chelsea, lungo il Tamigi, per poi fare ritorno al palazzo di Saint James. Il corteo comprendeva diverse barche, su una delle quali vi era un gruppo di 50 strumentisti che eseguivano musiche appositamente composte da Händel. La suite «Musica per i reali fuochi d'artificio», invece, fu eseguita nell'aprile 1749 a Green Park, per celebrare la Pace di Aquisgrana. Firmata l'anno precedente da Giorgio II per porre fine alla guerra di successione austriaca. La prima versione aveva solo strumenti a fiato e percussioni ma, in una successiva occasione, Händel riorchestrò la partitura, aggiungendovi gli archi. Il re non badò a spese e volle che si celebrasse l'avvenimento con grandi festeggiamenti e fuochi d'artificio. Quando l'opera venne pubblicata, Händel avrebbe voluto presentare il lavoro come un'ouverture ma la Corona diede il titolo di «Musica per i reali fuochi d'artificio» come propaganda in favore di un trattato altrimenti impopolare. In programma anche la suite di Tielman Susato. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Tarantini Time
  2. Studio100
  3. Studio100
  4. Studio100
  5. Corriere Salentino

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Lizzano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...